- Il segreto del fumatore di sigari di 114 anni dalla memoria indelebile per vivere oltre un secolo senza ricevere una sola prescrizione medica... che ti permetterà di NON mettere mai più piede dentro una farmacia! -

Ciao, sono il Dott. Massimo Filippi,

E se vuoi riconquistare le energie, la memoria e il benessere che ti appartenevano da ventenne ma che il tempo ti ha strappato via dalle mani, trasformandole in uno sbiadito ricordo…

Se desideri non passare più notti in bianco e svegliarti al mattino più stremato della sera prima…

E se vuoi liberarti di bruciori di stomaco, stanchezza perenne, ansia e stress…

Allora questo sarà il messaggio più importante che leggerai oggi.

Ecco perché:

Minnesota (USA), 21 settembre 1897, da una famiglia quasi ridotta alla miseria, viene alla luce un bambino di nome Walter Breuning

Ai tempi, si poteva pensare a Walter come a un normale fanciullo.

Uno dei tanti figlioli cresciuti in povertà. VERA povertà.

Per i primi nove anni della sua vita, ha vissuto in una casa senza acqua, senza luce e senza gas.

Infatti, quando negli anni a venire testate giornalistiche di tutto il mondo faranno a gara per intervistarlo (per motivi che ti rivelerò tra un attimo)…

Walter accennerà a questo periodo come “The Dark Ages”. Ovvero, I SECOLI BUI.

Ora, potrebbe sembrare un po’ esagerato parlare di “secoli”, del resto quell’infernale periodo è terminato dopo nove anni.

Ma ecco il punto: devi sapere che la vita di Walter si è prolungata a dismisura.

Vedi…

Walter Breuning ha vissuto la bellezza di 114 anni

Per essere precisi, 114 anni e 205 giorni.

L’aspetto più assurdo di tutto ciò, che non ci si aspetterebbe mai, è che Walter era un fumatore di sigari INCALLITO.

Ha fumato per quasi tutta la sua vita.

Sai quando ha smesso?

Ha smesso all’età di 103 anni, perché diceva che i sigari erano diventati troppo costosi.

Perciò, considerando che già ai giorni nostri l’aspettativa di vita media è di 73 anni, e di solito si inizia a dipendere dai farmaci già verso i 40 anni (pur non fumando)… [1]

Ci si aspetterebbe che Walter sia arrivato sopra i 100 anni, debole, con i suoi acciacchi e i suoi dolori e con qualche patologia, in cura in chissà quale centro di riposo…

Aspetta un attimo però!

Indovina chi è il lanciatore con la maglia dei Chicago White Sox che vedi qui sotto…

Esatto è Walter Breuning… a 112 anni.

Non soffriva di insonnia.

Non aveva dolori allo stomaco, infiammazioni articolari o problemi digestivi.

E – meno che mai – gli mancavano le energie.

Infatti, come vedi non si trovava in un ospedale, bensì la foto lo ritrae arzillo in un campo da baseball pronto a lanciare.

A 112 anni, Walter era vivo e vegeto, e godeva ancora di ottima salute.

Ed è proprio questo il motivo per cui ha acquisito notorietà in tutto il globo ed è diventato una star mondiale.

Ma persino più sorprendente è che…

Seppur Walter sia stato un fumatore di sigari incallito per tutta la sua vita, è arrivato a 114 anni senza MAI ricevere mezza prescrizione medica [2]

In tutta la sua vita non aveva mai fatto uso di farmaci perché non ne aveva il bisogno.

Tra l’altro, un fatto interessante che devi sapere su Walter è che aveva un’impressionante memoria d’acciaio.

Pensa che dopo i 110 anni possedeva sempre i ricordi legati ai suoi primi anni di vita.

Come ad esempio la prima volta che si era tagliato i suoi lunghi capelli ricci a quattro anni…

O le storie di guerra che suo padre gli raccontava a tre anni quando lo teneva sulle sue gambe in tarda serata.

Per questa ragione i media facevano a spallate per arrivare a Walter e chiedergli del suo “Segreto della Longevità”.

E lui, in maniera ironica, rispondeva sempre così: “Il segreto della lunga vita è essere attivi. Tieni la mente e il corpo occupati e sarai in giro per molto tempo”.

Consiglio saggio… neanche a dirlo però che in realtà il suo segreto era un altro.

I ricercatori dell’Università di Bologna sono convinti che il segreto dei centenari che - come Walter - hanno vissuto oltre un secolo in salute risieda nell’intestino [3]

In uno studio pubblicato sulla rivista internazionale “Current Biology”, gli scienziati hanno analizzato la flora batterica di 24 ultracentenari.

(La flora batterica rappresenta l’insieme di batteri e virus che colonizzano l’intestino – e sono oltre 100,000 miliardi dal peso di circa 1 kg e mezzo.)

L’età andava dai 105 anni in sù.

I risultati, li hanno poi paragonati con quelli di soggetti sulla sessantina e sopra i vent’anni…

L’obiettivo della ricerca era capire quanto davvero il microbiota fosse in grado di influenzare la longevità della persona.

Le analisi hanno mostrato come la flora batterica dei centenari fosse molto più ricca e sana rispetto ai sessantenni e anche ai ragazzi più giovani.

Per questa ragione, si ammalavano meno e hanno potuto preservare una buona condizione psico-fisica per più di un secolo.

Quindi, terminato il test, la Dott.ssa Elena Biagi ha affermato che tra genetica, abitudini legate allo stile di vita e un po’ di fortuna è emerso che…

“La chiave per prevenire l’invecchiamento e godere di una buona salute nel lungo termine sta in un microbiota sano

Sapevi che l’efficienza del sistema immunitario dipende quasi esclusivamente dalle condizioni del tuo microbiota?

Questo perché un intestino in equilibrio (termine medico: eubiosi) favorisce il benessere del sistema immunitario.

Infatti, il contatto con almeno 100,000 miliardi di batteri (buoni e meno buoni), stimola la produzione di immunoglobuline e innalza le barriere immunitarie del corpo.[4]

Inoltre, è proprio attraverso la barriera intestinale che il corpo assorbe la maggioranza dei nutrienti che ingerisci…

E – al tempo stesso – scarta le sostanze nocive.

Questo processo risulta vitale per stare in salute…

Ottimizzare i processi biologici come la qualità del sonno, la memoria e i livelli di concentrazione… [5] [6]

E preservare le tue buone condizioni psico-fisiche nel tempo.

Per questa ragione l’evoluzione ha dotato l’intestino anche di un sistema nervoso autonomo, in grado di preservare e garantire il suo corretto funzionamento – che prende il nome di…

“Secondo cervello”. [7]

Tra l’altro, l’intestino risulta pure la sede principale della serotonina (l’ormone della felicità).

Perché il corpo produce oltre il 90% della serotonina proprio nel tratto digestivo e intestinale. [8]

Perciò, un intestino in salute per te non vuol dire soltanto digerire bene, assorbire tutti i nutrienti vitali per l’organismo e scartare quelli nocivi…

Bensì influenza anche in positivo la tua mente facendoti sentire meno stressato, meno ansioso e più felice.

Ad ogni modo, tutto questo resta valido fintanto che la tua flora batterica è in equilibrio.

I problemi nascono nel momento in cui l’equilibrio del microbiota si rompe

La triste verità è che, senza le giuste attenzioni, basta davvero poco affinché l’equilibrio della flora batterica si spezzi.

Quando ciò accade, i batteri cattivi prendono il sopravvento su quelli buoni e cominciano ad ucciderli…

Causando la riduzione e – a volte – persino l’ESTINZIONE di alcune di queste popolazioni benefiche.[9]

Questo disequilibrio si chiama Disbiosi.

E aiutami a dire che la disbiosi è responsabile di una marea di sintomi.

Hai mai sentito l’affermazione:
“Tutte le malattie hanno inizio dall’intestino”?

L’ha detta il buon caro vecchio Ippocrate – il padre della medicina moderna – nel lontano 400 a.C..

Oppure “La morte nasce nel colon”?

Questa la disse il premio nobel Dott. Kieffer (colui che ha scoperto la circolazione sanguigna, non uno scappato di casa qualunque).

Infatti, la disbiosi buca come un ago la barriera intestinale, portando a processi di malassorbimento. [10]

Ovvero, nel flusso sanguigno, oltre che nutrienti essenziali cominciando ad entrare pure sostanze tossiche, allergeni e batteri patogeni…

E attraverso il sistema circolatorio, queste molecole nocive possono raggiungere ed attaccare tutti gli organi del corpo. [11]

Diarrea, gonfiore, stipsi, problemi digestivi e stanchezza rappresentano in questo caso giusto alcuni dei sintomi più comuni…

Perché in queste condizioni, il sistema immunitario perde la capacità di distinguere le molecole dannose da quelle benefiche…

Di conseguenza, si scatena una risposta immunitaria critica che aggredisce anche componenti innocue del cibo e batteri “amici”.

Nascono in questo modo fenomeni allergici, infiammazioni e malattie autoimmuni come fatica cronica, insonnia, dolori articolari, dermatite, problemi cardiovascolari, ecc. [12]

Sono poi sicuro sarai già familiare con l’asse intestino-cervello

In breve, si tratta dello stretto legame che unisce cervello e intestino, e che li rende capaci di influenzarsi a vicenda.

Un esempio è quando al tuo primo appuntamento o a un importante colloquio di lavoro senti le “farfalle nello stomaco” e devi correre all’improvviso al bagno.

Ecco quello avviene per via dell’asse intestino-cervello.

E, a causa del forte legame tra questi due organi, la presenza di una disbiosi influisce in modo negativo sulla tua mente, generando anche depressione, ansia e stress. [13]

Ma la notizia più terrificante è arrivata da una ricerca chiamata “Aging Project” [14]

Nello studio, i ricercatori dell’Università del Piemonte Orientale analizzando il microbiota di 9.000 individui si sono accorti di un paio di cose…

La prima è che ogni microbiota intestinale è diverso da quello di chiunque altro.

Dunque, ognuno è predisposto ad avere delle carenze batteriche e un equilibrio ideale della flora intestinale unici (capirai l’importanza di questo fatto tra un istante).

L’altra è che i soggetti con una disbiosi invecchiavano prima

Si ritrovavano costretti ad assumere più medicine

E, addirittura…

Coloro con un intestino sofferente avevano quasi il DOPPIO delle probabilità di MORIRE rispetto a chi invece aveva un microbiota sano

Infatti, la disbiosi è dimostrata anche causare obesità, diabete, Parkinson… [8]

Aumentare fino a sei volte le probabilità di contrarre l’Alzheimer – venendo diagnosticato una media di 7 anni in anticipo… [15]

E provocare vari tipi di cancro – tra cui quello al colon (l’unico tipo di cancro che sta aumentando il numero di vittime negli ultimi anni)… [16]

Ti è più chiaro ora il motivo per cui secondo la scienza non puoi trascurare il tuo intestino se desideri godere del tuo benessere psico-fisico ideale e preservarlo nel tempo, stando quanto più possibile lontano dai farmaci?

Per liberarti dai problemi causati dalla disbiosi e tornare a godere dei benefici di un intestino sano occorre quindi riequilibrare il tuo microbiota

Solo una volta che avrai ripristinato l’equilibrio ideale della tua flora batterica, il tuo organismo potrà trasformare le tue difese immunitarie in veri e propri muri invalicabili

Potrà tornare ad assorbire i nutrienti essenziali e schermare quelli nocivi, di modo che ottimizzi tutte le tue funzioni biologiche (sonno, umore, digestione, energia) e le preservi nel tempo…

E potrà mantenerti in salute quanto più a lungo possibile, riducendo al minimo la possibilità di sviluppare patologie e di ricorrere all’utilizzo di farmaci.

Se ricordi bene però, un attimo fa – grazie allo studio Aging Project – abbiamo scoperto che ognuno di noi possiede una flora batterica unica.

Difatti…

Il tuo microbiota intestinale è diverso da quello di chiunque altro

Questo significa che – geneticamente – sei predisposto ad avere carenza di alcuni tipi di batteri, e abbondanza di altri.[17]

Di conseguenza, il tuo microbiota ha delle necessità biologiche altrettanto uniche.

Questo spiega la ragione per cui, in presenza di una disbiosi, assumere dei probiotici qualunque potrebbe non aiutarti affatto

Perché magari il probiotico è ricco di alcune popolazioni benefiche per il tuo intestino, però, se tu hai carenza di una specie diversa di batteri?

Per intendersi, se in un cantiere mancano degli operai, non migliori la situazione dando loro più materie prime, bensì aumentando le risorse umane.

Allo stesso modo, se non dai al corpo i batteri specifici di cui ha bisogno, non risolvi il problema.

E a tal proposito, sappi che il microbiota conta circa 10 milioni di specie differenti di micro-organismi…

Pertanto, lascio fare a te i conti.

In aggiunta, ad influenzare lo stato del tuo intestino troviamo anche altri fattori come l’alimentazione, la tua età, l’assunzione di farmaci, le tue abitudini e il tuo stile di vita… [3]

E grazie alle ricerche del Professor Francisco Guarnier dell’Università di Barcellona, sappiamo che – tra questi elementi – l’alimentazione è quello che più incide sulla salute del tuo microbiota. [18]

Qui occhio a farti fregare però! Non credere che vada bene una dieta qualsiasi per proteggere il benessere del tuo intestino…

È dimostrato che le diete generiche, possono risultare inutili o addirittura dannose

Per il semplice fatto che sono pensate per la massa. Per andare a bene a tutti.

Quando – paradossalmente – tu in realtà sei diverso da tutti gli altri.

Ma non voglio tu mi creda sulla parola, anzi, lascerò parlare la scienza per me, poi sarai tu a giudicare se dico la verità o meno…

Il 19 novembre 2015, un gruppo di scienziati del Weizmann Institute of Science, ha condotto un esperimento per capire gli effetti delle diete standard su diversi soggetti…

Per una settimana, hanno monitorato le reazioni dell’organismo di 800 persone a un totale di 46.898 pasti.

Tutti hanno mangiato sempre lo stesso cibo.

E vuoi sapere’ com’è andata a finire?

Che c’era chi una semplice banana faceva schizzare i livelli di zucchero nel sangue fin sulla Luna…

Mentre altri mostravano livelli regolari seppur mangiando i biscotti della Nutella.

Infatti, su 800 persone, si sono verificate 800 reazioni differenti agli stessi alimenti.

Al contrario, si è visto che interventi personalizzati sul microbiota hanno manifestato i miglioramenti previsti – senza alcun effetto collaterale inaspettato.

Questo ha portato gli scienziati a dire che…

Per riportare l’armonia nella tua flora batterica e preservare il tuo equilibrio intestinale occorre un piano personalizzato su di te (e solo te)

Un piano personalizzato solo su di te vuol dire che è stato creato e pensato apposta per assecondare le tue necessità e per riequilibrare la tua flora batterica.

Perciò, si parla di un programma che può aiutare soltanto te a raggiungere i tuoi obiettivi di salute.

Tuttavia non andrebbe bene per chiunque altro (perché possiede esigenze differenti dalle tue).

Proprio per questo però ti garantisce di ottenere il risultato desiderato.

E se desideri liberarti di tutti i problemi causati dalla disbiosi e godere invece dei benefici di un intestino sano, lascia che ti presenti:

Biota Reset è il nostro percorso avanzato in 3 step che – riequilibrando la tua flora batterica – ripristina il tuo benessere psico-fisico e lo promuove nel tempo.

Forse non è la prima volta che lo senti, del resto in passato avevamo già lanciato un anno fa un Biota Reset.

Tuttavia, nonostante fosse già un prodotto degno di tutto rispetto, dire che l’abbiamo aggiornato sarebbe riduttivo.

Poiché la tecnologia si è evoluta, i nostri mezzi si sono aggiornati e nuove componenti sono state aggiunte.

Vittorio Pontieri

Ciao, mi chiamo Vittorio Pontieri e ho 56 anni. Prima di iscrivermi al vostro programma venivo da un periodo molto stressante fisicamente e mentalmente.

I miei livelli di energia erano bassi, il sonno disturbato e i dolori cervicali e articolari non mi lasciavano in pace.

Insomma, stavo invecchiando ma soprattutto trascurando un po’.

Dopo il primo mese di percorso ho subito notato una rinascita che cresceva di giorno in giorno, rivitalizzandomi e facendomi sentire sempre più giovane e in salute.

Ho anche perso 4 o 5 kg senza troppa fatica. Adesso mi sento un’altra persona, più benessere generale e più energia.

Inoltre, da febbraio non tocco più medicine, non ho più i problemi cervicali che mi stressavano e la stessa cosa con i dolori articolari che si sono ridotti notevolmente.



Un grande ringraziamento va a Massimo Filippi.

Riccardo Adami

Ciao, sono Riccardo Adami, e ho 49 anni. Prima di iniziare il programma con voi venivo da un periodo non proprio salutare per quanto riguarda lo stile di vita che conducevo.

Sono sempre stato uno sportivo, per me la salute quindi ha sempre occupato il primo posto...

Col mio lavoro però, che mi impegna molto, trascuravo alcuni aspetti del benessere importanti come l'attività fisica, stare all'aria aperta e - ahimè - anche l'alimentazione...

Purtroppo, giusto o sbagliato, la verità spesso è che quando hai poco tempo libero a disposizione trascuri un minimo anche l'alimentazione.

Quando in realtà, proprio per il mio stile di vita, che mi richiede sempre di essere sul pezzo e di far fronte a vari fonti di stress...

... diventa ancora più importante prendermi cura di me stesso e risultare sempre in ottima forma.

Per questo ho iniziato a maggio il percorso di ottimizzazione della salute, e dai test sono subito emersi dati su di me di cui non avevo idea.

Carenza di zinco, di potassio, livelli ormonali sballati, ecc.

Grazie all'alimentazione personalizzata e all'esercizio fisico però, credo di aver fatto barca pari, compensando queste mancanze...

... anche perché mi sento molto meglio sia in termini di vigore, che di energia, che di lucidità mentale.

Inoltre, un altro tasto dolente per me era il sonno... Mi addormentavo tardi e non riuscivo a dormire troppo bene.

Questo infatti era andato a sballare i livelli di certi ormoni.

Ma grazie al Biohacking Coach, la mia vita ha preso una piega del tutto differente.

Ho incorporato nella mia routine determinate tecniche di biohacking che mi hanno dato un'energia esplosiva...

Che mi hanno aiutato a perdere peso (4 chili)... E che sicuramente nel complesso hanno contribuito a farmi sentire più forte e in forma di come non lo ero da tempo.

Ecco i 3 step che compongono BiotaReset

  1. Flash Biota 
  2. Biota Diet
  3. BioCheck mensile

In sostanza, questi tre step coprono la fase di analisi, di personalizzazione e di monitoraggio del tuo percorso.

E si parte con:

1. FlashBiota

Qui è dove ti arriva a casa il test del microbiota, col quale prelevare un piccolo campione fecale.

Fatto questo, torneremo a riprendere il test per analizzarlo.

E sappi che lo analizzeremo per un mese intero nel nostro laboratorio di riferimento situato all’interno del Polo Scientifico e Tecnologico dell’Università di Firenze.

Il quale, grazie a strumentazioni che hanno richiesto investimenti per oltre 2 milioni di euro, garantisce l’attendibilità dei risultati con una precisione del 99,999%.

Dunque, puoi stare tranquillo riguardo la completa affidabilità dell’analisi.

E, nel laboratorio, il nostro team potrà scannerizzare la tua flora batterica e scattare una foto a ogni singolo batterio per identificarlo.

Per scoprire quali popolazioni abitano il tuo intestino…

Quali batteri stanno soffrendo e quali dominando…

In che condizioni ti trovi adesso e quale sarebbe il tuo equilibrio ideale…

Insomma, vediamo vita, morte e miracoli.

Troviamo in questo modo qualsiasi problema causato dalla disbiosi.

Come stipsi, stress, ansia, insonnia, ecc.

E, in presenza di una qualche predisposizione a sviluppare una determinata patologia, possiamo ridurre il rischio all’osso e garantire al tuo organismo la migliore prevenzione possibile grazie ai dati raccolti e al tuo programma personalizzato.

Ed eccoci quindi al prossimo punto…

2. BiotaDiet

I risultati delle analisi passano ora in mano alla nostra Dott.ssa.

Lei passerà al setaccio tutti i dati estratti in laboratorio per comprendere lo stato attuale del tuo intestino.

Riceverai poi una consulenza nutrizionale sulla base delle tue caratteristiche ed esigenze personali…

Qui potrai avanzare qualsiasi richiesta, dubbio o domanda riguardo il tuo piano di alimentazione.

Al termine della consulenza, riceverai il tuo programma alimentare e nutrizionale specifico per trasformare il tuo microbiota in una fortezza inespugnabile.

Nello specifico, il tuo programma conterrà:

  • Il tuo piano alimentare suddiviso per ogni pasto della settimana – con specificate le quantità di ogni alimento;

  • Consigli alimentari personalizzati con cui poter variare la dieta e i sapori dei tuoi piatti;

  • Strategie per ottimizzare il tuo stile di vita e migliorare la salute del tuo microbiota;

  • Suggerimenti sportivi, e nutrizionali personalizzati sulla base delle tue esigenze;

  • E molto altro ancora.

Come vedi, non si parla della dieta copia-incolla che puoi trovare sui forum, o nei gruppi Facebook.

E nemmeno della dieta tradizionale che assegnano tanti esperti di settore.

Bensì, si tratta di un percorso 100% personalizzato su di te, mirato a riequilibrare il tuo microbiota e ripristinare il tuo benessere psico-fisico ideale

3. BiotaCheck

Ottenuto il tuo percorso personalizzato, tutto ciò che ti rimarrà da fare non sarà altro che seguire il cammino che abbiamo tracciato per te.

Adesso, hai la tua alimentazione cucita su di te, hai i tuoi consigli mirati a migliorare il tuo stile di vita e le tue abitudini, e ti basta lasciare fare il resto al tuo programma.

Però, oltre a questo, ci tengo anche a tenere monitorati i tuoi progressi e a stare al tuo fianco quanto più possibile, così che tu non ti senta mai solo…

Per questa ragione, grazie al BioCheck, otterrai una consulenza con il tuo Biohacking Coach di fiducia.

Avrai tutto per te il tuo Longevity Coach.

In quel lasso di tempo, lui si dedicherà 100% a te, risponderà alle tue domande, ascolterà i tuoi progressi e valuterà se c’è qualche area migliorabile.

In questo modo, ti staremo affianco durante tutta la durata del percorso, e ti potrai trarre il massimo da Biota Reset.

Immagina non soffrire più dei bruciori di stomaco che ti tormentano la sera prima di andare a letto, e sentire invece una digestione leggera come una foglia che ti lascia tranquillo, e che ti permette di dormire in serenità e svegliarti al mattino riposato e pieno di energie

Immagina eliminare quei chiletti di troppo, tornare a piacerti di nuovo quando ti guardi allo specchio e ricevere persino i complimenti per come sei in forma durante una cena con i tuoi amici…

E immagina godere della sicurezza di star facendo tutto il possibile per preservare il tuo benessere psico-fisico nel lungo termine, e riconquistare un po’ del vigore e dell’aspetto che avevi dieci o quindici anni addietro…

Se raggiungere anche solo uno di questi benefici può aiutarti a stare meglio…

Allora clicca sul bottone qui sotto per prenotare una consulenza gratuita con un nostro Biohacking Coach:

Clicca sul bottone qui in basso per prenotare una chiamata gratuita con un nostro consulente oppure chiama il Numero Verde: 800 423 233

Assime a BiotaReset ricevi anche 3 Bonus Gratuiti

BONUS 1#. BiotAlternative

Da accompagnare alla tua dieta personalizzata, abbiamo pensato di darti anche un pacchetto di ricette cucite su di te.

Molto semplicemente, una volta analizzato il tuo microbiota e capite le tue esigenze, oltre alla dieta ti creeremo a parte una serie di deliziose pietanze.

Pietanze che ti aiuteranno a variare i sapori e a soddisfare il palato a tal punto da non farti rimpiangere il ristorante il sabato sera, o il fast food al volo nell’ora di pranzo.

Grazie a queste ricette, la tua alimentazione sarà più ricca e variegata che mai.

Risulterà quindi più facile seguire il tuo piano alimentare e non sentirai la voglia cadere in tentazioni con cibi malsani.

BONUS 2#. PMTalk (per 3 mesi)

Appuntamento mensile con la Dott.ssa Elena Bonfarnuzzo per praticare il PMT.

PMT sta per “Program Meditation Training”.

L’innovativo programma di meditazione ideato dalla Dott.ssa Elena Bonfarnuzzo stessa…

Dimostrato ridurre lo stress, aiutarti a controllare le tue emozioni e sostenerti nel raggiungimento dei tuoi obiettivi tramite l’utilizzo di particolari esercizi mentali.

In queste live mensili (tre in totale) scoprirai come implementarlo sempre meglio nella tua routine;

Come trarne il massimo dei benefici ogni volta che lo pratichi.

E nuovi modi di utilizzo del metodo;

BONUS 3#. TonyFicamente

Come le live di PMTalk ti sostengono a livello emotivo e psicologico, il videocorso (non in vendita) Tonyficamente ti facilita nel lato pratico.

Il videocorso educazionale (chiuso al pubblico) che racchiude un concentrato di concetti, suggerimenti ed abitudini alimentari a 360°…

In grado di adattare corpo e mente ad un’alimentazione corretta e ad uno stile di vita ideale – senza che risulti una sofferenza.

Al suo interno trovi informazioni quali:

  • Come migliorare la tua digestione e favorire il tuo metabolismo… MANGIANDO;

  • I 4 trucchi pratici che puoi applicare sempre a tavola per prendere il controllo sulla tua sazietà e ancora più importante… per favorire una corretta digestione;

  • Come bruciare fino al 15% di calorie giornaliere in più senza quasi accorgerti dello sforzo;

  • Perché è necessario bere tanta acqua e come iniziare a bere come un cammello in soli 4 giorni… anche se non senti lo stimolo della sete da quando hai memoria;

  • E molto altro ancora.

Clicca sul bottone qui in basso per prenotare una chiamata gratuita con un nostro consulente oppure chiama il Numero Verde: 800 423 233

Inoltre con BiotaReset sei protetto dalla nostra GaranziaRiequilibrato o Rimborsato

Con Biota Reset ottieni un programma 100% personalizzato su di te, creato apposta per riequilibrare la tua flora batterica e ripristinare il tuo benessere psico-fisico ideale.

E, visto che sono pronto a mettere la mano sul fuoco che risolverai tutti i problemi causati dalla disbiosi e che raggiungerai i benefici che hai prefissato assieme alla Dott.ssa in videochiamata…

Ti offro la nostra garanzia “Riequilibrato e Ripristinato o Rimborsato”.

Funziona in maniera molto semplice.
Se dopo un mese dall'inizio del percorso non ti senti estremamente meglio. Se le tue problematiche intestinali non sono migliorate e se in generale non hai ottenuto alcun beneficio attraverso il percorso...

Allora, ti invito a contattarci per richiedere il rimborso.

E noi, ti rimborseremo nel più breve tempo possibile dell’importo che hai investito.

In questo modo, tu non rischi nulla perché ci facciamo noi carico di ogni rischio.

Spero sarai d’accordo con me nel dire che non potevo venirti più incontro di così.

Ora manca l’ultimo passo, e solo tu puoi farlo.

Compila il form qui in basso per prenotare una chiamata gratuita con un nostro consulente oppure chiama il Numero Verde: 800 423 233

Alla tua salute,

Dott. Massimo Filippi

FONTI:

[1] https://www.luoghicura.it/dati-e-tendenze/2020/07/piu-longevi-ma-con-meno-salute-un-allarme-epidemiologico/
[2] https://www.considerable.com/health/aging/worlds-oldest-man-meeting-walter-breuning/
[3] https://wisesociety.it/salute-e-benessere/invecchiare-bene-e-una-questione-di-pancia/
[4] http://www.drbevacqua.eu/microbioma-intestino-e-malattie/
[5] https://www.sciencedaily.com/releases/2016/10/161025114118.htm
[6] https://www.sciencedaily.com/releases/2022/02/220222135138.htm
[7] https://guna.com/it/guna-lifestyle/lasse-intestino-cervello-perche-e-importante/
[8] https://www.microbiologiaitalia.it/batteriologia/microbiota-e-cervello-una-comunicazione-a-doppio-senso/
[9] https://guna.com/it/guna-lifestyle/disbiosi-intestinale/
[10] https://www.natrixlab.it/permeabilita-intestinale/
[11] https://microbioma.it/gastroenterologia/microbiota-intestinale-cose-come-composto-che-ruolo-svolge/
[12] https://www.sciencedaily.com/releases/2016/06/160608142554.htm
[13] https://www.sciencedaily.com/releases/2015/07/150728110734.htm
[14] https://www.agingproject.uniupo.it/per-i-professionisti/pillole-di-scienza/microbioma-intestinale-e-longevita-lintestino-puo-aiutarci-a-invecchiare-meglio/
[15] https://www.sciencedaily.com/releases/2020/06/200623185240.htm
[16] https://www.sciencedaily.com/releases/2019/02/190221141406.htm
[17] https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/19601958/
[18] https://www.sciencedaily.com/releases/2014/03/140310111541.htm

© Copyright 2021 - The Performance Lab

The Performance Lab srl
via Francesco Baracca, 88
36100 - Vicenza
P.IVA 04323080244

FACEBOOK DISCLAIMER: This website is not part of the Facebook website or Facebook Inc. Additionally, this site is not endorsed by Facebook in any way. Facebook is a trademark of Facebook, Inc. GOOGLE DISCLAIMER: We use Google remarketing pixels/cookies on this site to re-communicate with people who visit our site and ensure that we are able to reach them in the future with relevant messages and information. Google shows our ads across third party sites across the internet to help communicate our message and reach the right people who have shown interest in our information in the past.

Privacy Policy · Cookie Policy · Termini e Condizioni

Massimo Filippi presenta

Biohacker’s World

Terza Edizione

BOLOGNA | 26-27-OTTOBRE 2024